Addio a Richard Benson


Si è spento all'età di 67 anni il popolare musicista e conduttore Richard Benson. Era ricoverato da tempo in una clinica romana. Queste le parole con cui, sul sito ufficiale, è stata resa nota la sua dipartita: "Carissimi amici e amiche, dobbiamo purtroppo darvi la notizia più brutta possibile. Richard ha lottato come un leone anche questa volta contro la morte e purtroppo non ce l'ha fatta. Ci ha lasciato. L'ultima volta però ci ha detto: 'Se muoio, muoio felice'".

Richard Benson nasce nel 1955 o almeno così pare. Madre romana e padre inglese, vive fino all'adolescenza in Gran Bretagna. Poi si trasferisce a Roma, dove per la prima volta imbraccia una chitarra elettrica, cominciando a costruire il mito del "profeta del metal".

Dalla fine degli anni '60 fa parte di vari gruppi giovanili, mostrando di saperci fare. Nella decade successiva abbraccia la musica a 360 gradi dividendosi tra palco, trasmissioni radiofoniche e riviste specializzate, nelle quali si occupa di recensire artisti di tanti generi diversi: dal rock progressivo al jazz, dall'opera al folk.

Dalla fine degli anni '70 si fa più continua la sua attività di conduttore di programmi tematici su varie reti televisive locali. Non è tipo da passare inosservato con quel look fatto da parrucconi nero corvino, occhiali da sole e giubbotto di pelle, abbinato ad una spiccata vena provocatoria e una cultura musicale fuori dal comune. Proprio per questo viene notato da Carlo Verdone che, nel 1992, gli affida un piccolo ruolo nel suo film "Maledetto il giorno che t'ho incontrato".

Intanto proseguono i suoi concerti, la cui deriva è sempre più rivolta alla trasgressione: le canzoni sono intervallate da amplessi simulati, linguaggio scurrile, ferite autoinferte più o meno reali e amenità varie. Si accompagna spesso con le pornodive Moana Pozzi e Milly D'Abbraccio. Mette su un mezzo circo, che relega nelle retrovie le sue qualità da musicista per puntare sulla provocazione. Dagli anni 2000 raccoglie i frutti del nuovo corso, al punto che il pubblico nei suoi concerti diventa parte attiva del delirio con lancio di cibi ormai non più idonei all'uso alimentare, scopini da bagno rigorosamente sporchi, polli e altri oggetti. I gestori dei locali sono costretti a montare una rete di protezione per proteggerlo dalla pioggia di rifiuti che i fan gli recapitano. Ma non si tratta di disprezzo, anzi. E' solo la condivisione di uno stile. E' fare finta di detestarsi per amarsi di più.

Le televisioni nazionali non restano impassibili di fronte al personaggio, che spesso guadagna delle ospitate in cui fa il gridazzaro, impazzisce e si mostra per ciò che ci si attende da lui. Ormai ha un pubblico adorante piuttosto nutrito ma nel 2016, attraverso i suoi canali social, annuncia di avere problemi cardiocircolatori, accompagnati da una certa precarietà economica. Parte così una campagna di crowdfunding per aiutarlo, che si rivela positiva oltre le attese. Inoltre diversi gruppi di Roma organizzano un concerto chiamato "Richard Benson Charity Live" devolvendogli l'incasso dell'evento.

Ma la salute col tempo peggiora, fino a condurlo alla morte. Richard si è spento dopo aver lottato, come sempre. Da oggi c'è un distorsore in più in mezzo al cielo.

Temistocle Marasco

Ti piacciono i nostri articoli? iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

GOSSIP E CURIOSITÀ

News dal mondo della musica

Le cose più strane lanciate sul palco durante un concerto

04/02/2023

Durante i concerti, non di tutti gli artisti ma di molti, capita che i fan tirino sul palco oggetti di varia natura, nell'intento di stabilire un contatto, di recapitare un messaggio o soltanto di farsi notare. Vediamo quali.

GOSSIP E CURIOSITÀ

The Who: il nuovo album "Live At Wembley" con l'orchestra

01/02/2023

Gli Who hanno reso nota l'uscita di un nuovo album dal vivo intitolato "The Who Live At Wembley With Orchestra", disponibile dal 31 marzo.

NUOVE USCITE MUSICALI

Grignani: "quella volta in hotel a Reggio Calabria finì male"


Andare a un concerto di Gianluca Grignani non è mai un'esperienza banale. Nel corso della sua carriera non tutti i live sono stati portati a termine e oggi ricorderemo il perchè.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Nazionale cantanti: la storia


"La nostra storia inizia con un traversone di Gianni Morandi dalla fascia destra". E' la storia della nazionale cantanti, fatta di divertimento, stadi pieni e solidarietà.

GOSSIP E CURIOSITÀ

The Voice Senior: Paolo Emilio Piluso da Casali del Manco incanta i giudici

23/01/2023

La terza edizione di The Voice Senior scopre Paolo Emilio Piluso, ingegnere di Casali del Manco, in provincia di Cosenza.

CONCERTI ED EVENTI

Mariella Nava: l'importanza di un istante

21/01/2023

Il periodo storico che viviamo ci sta mettendo a dura prova. Ma questa incertezza dell'oggi e del domani può essere la molla per ritornare ad apprezzare ogni momento e celebrarne la bellezza nel modo più giusto. Ne abbiamo parlato con Mariella Nava, in occasione dell'uscita del suo nuovo singolo "Alla Salute", che ci ricorda di valorizzare ogni istante e di brindare alla vita.

INTERVISTE

"Starship": se quelle ali potessero parlare

15/01/2023

"Starship" era il nome dell'aereo privato utilizzato da tante rock band per per gli spostamenti nei tour: dai Led Zeppelin a Elton John, da Alice Cooper ai Rolling Stones, e ancora Bob Dylan e Deep Purple, in tanti sono saliti su quello che è considerato il velivolo più rock di sempre.

GOSSIP E CURIOSITÀ

"Last Christmas" sotto attacco: lanciata una raccolta fondi per cancellarla per sempre

04/01/2023

"Last Christmas" degli Wham! dal 1984 è una delle canzoni natalizie per eccellenza. Non a tutti piace e c'è chi la detesta a tal punto da intraprendere una crociata in favore della sua defenestrazione: una coppia inglese, infatti, si è posta l'obiettivo di cancellare il brano dalle rotazioni radiofoniche, dalle tv e dalle piattaforme streaming. Come? Acquistandone i diritti di licenza.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Freddie Mercury: i regali di Natale anche dopo di lui


Freddie Mercury viene descritto da tutti coloro che hanno avuto il piacere di conoscerlo come un uomo generoso, dal gran cuore, sempre proiettato verso i bisogni degli altri, soprattutto nel periodo di Natale.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Sondaggio

Le canzoni sulla "Pace" - STOP WAR - Quale la tua preferita?

 
Risultati sondaggio
Plastic Ono Band - Give peace a chance
John Lennon - Imagine
Black Eyed Peas - Where is the love
Passengers - Miss Sarajevo
U2 - Peace on Earth
Bruce Springsteen - War
Bob Dylan - Blowin' in the wind
Scorpions - Wind of change
Michael Jackson - Earth Song