2019 che vai, (t)rap che vieni: la rivoluzione della musica italiana


Il 2019 è stato un anno di svolta per la musica italiana. Il pop melodico, da indiscusso dominatore delle scene, è stato colpito da sfanalate di rap, ormai stabilmente assestatosi sulla corsia di sorpasso.

La rivoluzione già in atto si è palesata al grande pubblico profanandone il tempio: al festival di Sanremo vince Mahmood con una canzone dalla struttura inusuale per questo specifico contesto, impantanato nei suoi clichè. Il cantante milanese partecipa nella categoria Big grazie all'affermazione in "Sanremo Giovani" ottenuta nel mese di dicembre. Una doppietta simile, seppur con una formula diversa, era riuscita solo ad Annalisa Minetti.

Al teatro Ariston il cambiamento è anche generazionale: Mahmood ha soli 23 anni, Ultimo 26 e i giovani de Il Volo, terzi classificati, non superano quell'età. Non è un festival per cantanti d'antan, da scongelare per l'occasione e poi rimettere in freezer. Oltre confine apprezzano il duro colpo inferto alla criogenesi: lo conferma il secondo posto di Mahmood all'Eurovision Song Contest e il premio MTV Europe come miglior artista italiano. I riconoscimenti internazionali smorzano le polemiche in patria rispetto a un qualcosa che ancora si fatica a digerire.

A una parte del Paese la canzone "Soldi" ha fatto lo stesso effetto del gelato alla fragola con le cozze. Altri l'hanno presa meglio, ma non hanno potuto fare a meno di pensare che Nilla Pizzi, vincitrice delle prime due edizioni della manifestazione canora della città dei fiori, in questo momento si stia ribaltando nella tomba.

Ma questa era sola la porzione più evidente di un qualcosa che era già in movimento da tempo. Nei talent musicali è da un pò che imperversa il rap: e se finanche a un ragazzo poco più che trentenne capita di seguire una intera puntata di X Factor senza conoscere neppure una delle canzoni scelte dai concorrenti, chissà quale senso di vuoto coglie le generazioni precedenti. Gli show televisivi di questo comparto vedono l'affermazione di J Ax e riabilitano totalmente Sfera Ebbasta. E non finisce qui: le trasmissioni nel 2019 si sono contese Achille Lauro, che per alcuni rimane una nave, ma per altri è uno dei cantanti del momento. La rivoluzione si mostra nel tubo catodico, ma vive anche al di là di esso, se è vero che Coez, mai comparso in tv, ha raggiunto le vette delle classifiche 2019, apprezzato e imitato a più riprese.

Ma a cosa è dovuta l'esplosione del fenomeno? Lo ha spiegato J Ax tempo fa: "Un certo tipo di comunicazione, ossia il rap, il rock, la satira e il giornalismo, da anni subisce una censura. A questo punto la gente se l'è andata a cercare da sola. Per fortuna, grazie alla rete, negli ultimi 15 anni, il rap ha avuto un boom popolare perché i mass media non potevano più fermarlo. Questo è successo in Italia". E' il web, quindi, che ha cambiato tutto, dando voce alle forme di espressione che le fonti tradizionali di informazione ghettizzavano, poiché non rientranti nella loro confort zone.

Temistocle Marasco

Ti piacciono i nostri articoli? iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

GOSSIP E CURIOSITÀ

News dal mondo della musica

Bob Dylan rimborsa i fan per i finti autografi

25/11/2022

Bob Dylan è finito al centro delle polemiche per i finti autografi su un'edizione speciale del volume "The Philosophy of Modern Song".

GOSSIP E CURIOSITÀ

Abbey Road: ecco il trailer del documentario sui leggendari studi di registrazione

15/11/2022

E' appena uscito il trailer dell'attesissimo documentario sui leggendari studi di registrazione di Abbey Road.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Jovanotti: "Se Lo Senti Lo Sai"

11/11/2022

"Se Lo Senti Lo Sai" è il nuovo singolo di Jovanotti, in rotazione su tutte le radio e piattaforme digitali. Il brano anticipa l'album "Il Disco Del Sole", in uscita nel mese di dicembre.

NUOVE USCITE MUSICALI

Tracce da rave: il confine tra musica e rumore

10/11/2022

La musica da rave party spesso funziona solo nei rave. Si tratta di una questione "sociale" o è davvero inascoltabile?

CONCERTI ED EVENTI

Addio a Jerry Lee Lewis, il pianista del diavolo


Si è spento all'età di 87 anni nella sua casa di Memphis Jerry Lee Lewis, il pianista del diavolo. Con Elvis e Chuck Berry è considerato tra i padri fondatori del rock'n'roll, del quale ha incarnato prima di tutti lo spirito ribelle.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Memo profeta in patria

28/10/2022

Memo Remigi, durante la puntata di venerdì scorso della trasmissione Rai "Oggi è un altro giorno", ha allungato una mano sui glutei di Jessica Morlacchi. Il gesto, sfuggito ai telespettatori, è stato evidenziato in un servizio di "Striscia la notizia", diventando di dominio pubblico.

GOSSIP E CURIOSITÀ

X Factor 2022: devastazione bootcamp


Il campo di addestramento di X Factor 2022 miete le sue vittime e genera incertezze, con questo meccanismo crudele non tanto nell'assegnazione delle sedie, quanto nel successivo switch.

BAND EMERGENTI

Addio a Franco Gatti dei Ricchi E Poveri


Il baffo dei Ricchi E Poveri Franco Gatti si è spento all'età di 80 anni nella sua Genova. Era affetto dal Morbo di Crohn.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Queen: pubblicato un inedito cantato da Freddie Mercury

17/10/2022

I Queen hanno appena pubblicato il brano "Face It Alone", un inedito cantato da Freddie Mercury. Questa estate Brian May e soci avevano diffuso la notizia del ritrovamento di una vecchia registrazione mai diffusa prima. L'hype attorno a questa ballad dimenticata è cresciuto a dismisura quando si è saputo chi ci fosse dietro al microfono.

NUOVE USCITE MUSICALI

Sondaggio

Le canzoni sulla "Pace" - STOP WAR - Quale la tua preferita?

 
Risultati sondaggio
Plastic Ono Band - Give peace a chance
John Lennon - Imagine
Black Eyed Peas - Where is the love
Passengers - Miss Sarajevo
U2 - Peace on Earth
Bruce Springsteen - War
Bob Dylan - Blowin' in the wind
Scorpions - Wind of change
Michael Jackson - Earth Song