Coronavirus: eventi live annullati. Cambia la geografia dei concerti?


Il Coronavirus sta condizionando non poco il mondo della musica, la cui più significativa espressione è l'evento dal vivo. Se la principale precauzione è quella di evitare i luoghi affollati, il concerto è uno degli appuntamenti in cima alla lista nera.

Le regioni in cui si sono manifestati i focolai hanno previsto lo stop con specifiche ordinanze non solo dei tour, ma anche di qualsiasi altra manifestazione culturale. Gli artisti si sono dovuti adeguare, comunicando tramite i canali social l'annullamento di diverse date e il rinvio di altre. Tra loro i Pinguini Tattici Nucleari, Negrita, Brunori Sas, Angelo Branduardi e Bugo. Ma anche Loredana Bertè, Romina Falconi, i Fast Animals and Slow Kids, Algiers, Francesca Michielin, Giusy Ferreri, Antonello Venditti, PFM e tanti altri.

E' una lista che si allunga di ora in ora anche perché, Lazio escluso, Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia sono le regioni in cui si organizza il maggior numero di concerti. Il sud è meno gettonato dai cantanti italiani e totalmente ignorato dagli artisti stranieri. Pensare di assistere ad un evento internazionale al di sotto di Roma è fantascienza.

Tuttavia, qualora lo stato di pericolo dovesse protrarsi a lungo, la geografia dei concerti sarebbe destinata a cambiare almeno temporaneamente?
Probabilmente no e questo per una serie di motivi. Al sud la carenza di infrastrutture si traduce nelle difficoltà di raggiungere determinati luoghi, sia per gli artisti che per i fan. Una seconda ragione si ritrova nel modesto numero di spazi adibiti ai concerti e la scarsa sicurezza ravvisata in alcuni degli impianti esistenti. Una terza motivazione è il difetto di coordinamento tra gli organizzatori dei concerti e le agenzie di stampa locali preposte alla comunicazione, con il risultato di una pubblicità degli eventi non sempre efficace.

Altro motivo è la carente organizzazione generale, che ha condotto, ad esempio, un cantante come Eros Ramazzotti a dire che non avrebbe più suonato al sud per questi motivi: "Amo l'Italia, ma purtroppo le cose non funzionano come dovrebbero. Nel senso che, e lo ripeto da anni, gli spazi per la musica sono inadatti. Poi, più vai a sud e più la situazione peggiora: menefreghismo, mancanza di professionalità, costruzioni di 40 anni mai ammodernate. Ci sono spazi in cui è impossibile montare una struttura per un concerto, ed è per questo che da molto tempo non faccio più date al sud, nonostante io ami quel pubblico e il suo calore. Ma la realtà è questa: vai all'estero e trovi spazi per concerti costruiti in modo perfetto, per accogliere sport e musica, poi torni in Italia e sembra un viaggio all'indietro nel tempo". Ultimamente l'artista romano si è esibito anche al sud, con i concerti a Taormina ed Eboli, ma difficilmente avrà cambiato idea.

Temistocle Marasco

Ti piacciono i nostri articoli? iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

GOSSIP E CURIOSITÀ

News dal mondo della musica

Bob Dylan rimborsa i fan per i finti autografi

25/11/2022

Bob Dylan è finito al centro delle polemiche per i finti autografi su un'edizione speciale del volume "The Philosophy of Modern Song".

GOSSIP E CURIOSITÀ

Abbey Road: ecco il trailer del documentario sui leggendari studi di registrazione

15/11/2022

E' appena uscito il trailer dell'attesissimo documentario sui leggendari studi di registrazione di Abbey Road.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Jovanotti: "Se Lo Senti Lo Sai"

11/11/2022

"Se Lo Senti Lo Sai" è il nuovo singolo di Jovanotti, in rotazione su tutte le radio e piattaforme digitali. Il brano anticipa l'album "Il Disco Del Sole", in uscita nel mese di dicembre.

NUOVE USCITE MUSICALI

Tracce da rave: il confine tra musica e rumore

10/11/2022

La musica da rave party spesso funziona solo nei rave. Si tratta di una questione "sociale" o è davvero inascoltabile?

CONCERTI ED EVENTI

Addio a Jerry Lee Lewis, il pianista del diavolo


Si è spento all'età di 87 anni nella sua casa di Memphis Jerry Lee Lewis, il pianista del diavolo. Con Elvis e Chuck Berry è considerato tra i padri fondatori del rock'n'roll, del quale ha incarnato prima di tutti lo spirito ribelle.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Memo profeta in patria

28/10/2022

Memo Remigi, durante la puntata di venerdì scorso della trasmissione Rai "Oggi è un altro giorno", ha allungato una mano sui glutei di Jessica Morlacchi. Il gesto, sfuggito ai telespettatori, è stato evidenziato in un servizio di "Striscia la notizia", diventando di dominio pubblico.

GOSSIP E CURIOSITÀ

X Factor 2022: devastazione bootcamp


Il campo di addestramento di X Factor 2022 miete le sue vittime e genera incertezze, con questo meccanismo crudele non tanto nell'assegnazione delle sedie, quanto nel successivo switch.

BAND EMERGENTI

Addio a Franco Gatti dei Ricchi E Poveri


Il baffo dei Ricchi E Poveri Franco Gatti si è spento all'età di 80 anni nella sua Genova. Era affetto dal Morbo di Crohn.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Queen: pubblicato un inedito cantato da Freddie Mercury

17/10/2022

I Queen hanno appena pubblicato il brano "Face It Alone", un inedito cantato da Freddie Mercury. Questa estate Brian May e soci avevano diffuso la notizia del ritrovamento di una vecchia registrazione mai diffusa prima. L'hype attorno a questa ballad dimenticata è cresciuto a dismisura quando si è saputo chi ci fosse dietro al microfono.

NUOVE USCITE MUSICALI

Sondaggio

Le canzoni sulla "Pace" - STOP WAR - Quale la tua preferita?

 
Risultati sondaggio
Plastic Ono Band - Give peace a chance
John Lennon - Imagine
Black Eyed Peas - Where is the love
Passengers - Miss Sarajevo
U2 - Peace on Earth
Bruce Springsteen - War
Bob Dylan - Blowin' in the wind
Scorpions - Wind of change
Michael Jackson - Earth Song