I 50 anni di Woodstock: 10 cose sull'evento che ha segnato la storia della musica


"E' la nostra Woodstock!", si usa dire tra i musicisti per indicare un momento topico. Questo perché "La Fiera della Musica e delle Arti di Woodstock", tenutasi tra il 15 e il 18 agosto del 1969 davanti a oltre 1 milione di spettatori, è l'evento che si è messo alle spalle tutti gli altri, regalandosi l'immortalità: "3 days of peace & rock music". In questi giorni il concertone festeggia i suoi primi 50 anni. Ne vogliamo ricordare alcuni aspetti, sospesi tra leggenda e verità.

L'ideatore
L'ideatore principale è Michael Lang. Dopo aver fatto le prove generali realizzando il "Miami Pop Festival", con una affluenza di circa 100.000 persone, insieme ad Artie Kornfeld, decise di organizzare una mega festa per celebrare i movimenti sociali degli anni sessanta. Michael aveva solo 25 anni, ma una spiccata attitudine visionaria e propositiva, anche perché era spesso strafatto.

Il luogo
La fattoria di Max Yasgur, vicino la piccola città di Bethel, nello stato di New York. Questo grande terreno di 600 ettari venne preso in locazione al costo di 75.000 dollari che, nel 1969, erano soldi veri. Lo sono ancora adesso. Inizialmente, però, la location designata era un parco industriale a Wallkill. Tuttavia, a un mese dall'evento, la revoca di alcuni permessi e pastoie burocratiche varie resero necessario cambiare luogo. Se intanto vi state chiedendo cosa sia un parco industriale, come anche io ho fatto per anni, sappiate che è una zona, in genere periferica, di una grande città, all'interno della quale vengono adottate politiche speciali per attrarre investimenti industriali.

Jimi Hendrix alle 9 di mattina
Quando ci si trova a gestire uno dei più grandi eventi della storia della musica, è impossibile quantificare il numero di imprevisti e di problemi che si possono verificare. Una delle vittime preferite della dea bendata fu la scaletta. Jimi Hendrix, ad esempio, avrebbe dovuto esibirsi la domenica sera del 17 agosto ma lo slittamento delle tempistiche relegò la sua performance alle 9 della mattina dopo. Alcuni spettatori avevano già fatto i bagagli, altri dormivano tra fango ed escrementi. Furono in tanti quindi a perdersi lo spettacolo.

Gli Sweetwater bloccati nel traffico e l'apertura di Richie Havens
Venerdì 15 agosto il concerto doveva essere aperto dagli Sweetwater, che però rimasero bloccati nel traffico sulla strada per Bethel. Vennero sostituiti da Richie Havens, che fu artefice di una performance indimenticabile: ben 3 ore di live per coprire il ritardo della band successiva. Il chitarrista afroamericano suonò fino ad esaurire il suo repertorio. Respect!

L'emergenza delle scorte alimentari
Il festival, nei giorni del suo svolgimento, ha coinvolto la vicina Bethel, trovatasi a fronteggiare, senza averne i mezzi, le esigenze di una quantità biblica di avventori. Una comunità di 4.000 anime veniva investita da un'onda anomala di 500.000 persone, bisognose di acqua, cibo, servizi igienici, alloggi, con conseguenti enormi problemi di ordine pubblico, di carenze alimentari, di sicurezza. Un vero incubo per gli abitanti.

I costi e i ricavi del concerto
"Ti sei messo in qualcosa di più grande di te" è la frase che una madre spera di non dover dire mai ad un figlio. In questo caso, siccome una cosa più grande non c'è mai stata, l'espressione calza a pennello. A fronte di un incasso pari a 1,8 milioni di dollari, le spese furono di 3,1 milioni di dollari. Gli ultimi debiti furono saldati negli anni '80. Il denaro usciva dalle tasche degli organizzatori alla stessa velocità con cui l'acqua invadeva le stive della Costa Concordia, risultando un fenomeno incontrollabile.

Decessi, nascite e malori
Il concerto è vita ma, contrariamente ad alcune leggende messe in giro, non ci fu alcuna nascita in quel campo di grano. Al contrario furono 3 i decessi: 2 per overdose e 1 perché un ragazzo venne travolto da un trattore mentre dormiva in un sacco a pelo. Moltissimi, invece, furono gli interventi del personale medico: ben 5.162, dei quali circa 800 per abuso di droghe.

Il lavoro delle nuvole
Il festival, oltre che dalla musica, venne caratterizzato dalla ingente quantità di droga consumata e dal delirio collettivo. Delirio che coinvolse tutti, dagli spettatori, ai cantanti, alla macchina organizzativa. Eddie Kramer, produttore discografico presente all'evento, ha raccontato che, ad un certo punto, un mixer prese fuoco e alcuni tecnici, in preda all'LSD, danzavano intorno alle fiamme. Alla sua domanda "beh, nessuno lo spegne?", questi risposero: "noi non rubiamo il lavoro alle nuvole".

Le performance degli artisti
Chi c'era non era lucido ma, per quei pochi che riuscirono a non essere travolti dagli stati di alterazione sensoriale, le performance sul palco raramente furono memorabili. Nella maggior parte dei casi gli artisti, forse per uniformarsi allo scenario di totale anarchia, improvvisarono. Ciò portò a risultati molto diversi tra loro, talvolta geniali e sublimi, più spesso insoddisfacenti, per non dire penosi.

Lo scenario e gli ideali anni 60
L'insediamento umano cambiò repentinamente l'aspetto di quell'ampio terreno nella fattoria, anche in modo radicale. Fango, escrementi, sudore, spazzatura di ogni genere, droga, corpi nudi, esaltazione e depressione collettiva furono il segno tangibile di una delle più grosse perdite di autocontrollo della storia. Gli ideali anni 60 sono stati il punto di partenza, non anche il punto di arrivo, sommersi sotto simboli pagani di umana debolezza.

Temistocle Marasco

Ti piacciono i nostri articoli? iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

CONCERTI ED EVENTI

News dal mondo della musica

Lady Gaga fa anche i matrimoni: è successo a Como

27/06/2022

C'è chi comincia con i matrimoni, chi prosegue con cerimonie e feste private e chi ce la fa, ma non rinuncia a niente e soprattutto non ha la puzza sotto al naso. Sarà per questo che Lady Gaga si è esibita a Como per le nozze di Alan Howard e di Caroline Byron

GOSSIP E CURIOSITÀ

Ucraina vieta libri e musica russi

25/06/2022

La guerra tra Russia e Ucraina mostra i suoi effetti non solo sul campo di battaglia, ma anche in ambito culturale, aumentando lo scollamento tra i due Paesi.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Caparezza a un passo dal ritiro: ecco il motivo

24/06/2022

Caparezza, dopo 13 album e quasi 25 anni di carriera, è sull'orlo del ritiro per via di un problema di salute che non riesce a risolvere: l'acufene.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Beyoncè: il nuovo singolo "Break My Soul"


"Break My Soul" ha un ritmo dance e omaggia la storia dell'house music. Ma l'intento di fare ballare i fan è accompagnato da un messaggio molto attuale e importante.

NUOVE USCITE MUSICALI

Festival di Sanremo 2023: Chiara Ferragni al fianco di Amadeus

22/06/2022

Per il festival di Sanremo 2023 Amadeus gioca il jolly e si assicura un potenziale tesoretto di 27 milioni abbondanti di telespettatori, tanti quanti sono i followers instagram di Chiara Ferragni.

CONCERTI ED EVENTI

I migliori festival dell'estate 2022 regione per regione

18/06/2022

Se qualcuno pensava che in Italia il festival fosse solo Sanremo, oggi dovrà ricredersi leggendo una carrellata dei principali eventi estivi sparsi per la penisola.

CONCERTI ED EVENTI

Pinguini Tattici Nucleari: "Dove Eravamo Rimasti Tour"


Se pensate che l'estate non sia la stagione adatta per i Pinguini, dobbiamo smentirvi. E lo facciamo cominciando dal tutto esaurito alla Zoppas Arena di Conegliano Veneto dello scorso 14 giugno, in occasione della prima data del "Dove Eravamo Rimasti Tour".

CONCERTI ED EVENTI

Canzoni italiane con titoli strani


Nei titoli delle canzoni italiane ci sono alcune parole ricorrenti, così come delle tematiche abusate. Oggi però vogliamo mettere in evidenza quei titoli che spiccano sugli altri per la loro originalità, capaci di essere unici o comunque fuori dal coro.

GOSSIP E CURIOSITÀ

The Killers: pensionato surfa sulla folla per raggiungere il palco

13/06/2022

Divertente fuori programma ieri all'Old Trafford di Manchester. Durante il concerto dei The Killers qualcosa è arrivata sul palco.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Sondaggio

Le canzoni sulla "Pace" - STOP WAR - Quale la tua preferita?

 
Risultati sondaggio
Plastic Ono Band - Give peace a chance
John Lennon - Imagine
Black Eyed Peas - Where is the love
Passengers - Miss Sarajevo
U2 - Peace on Earth
Bruce Springsteen - War
Bob Dylan - Blowin' in the wind
Scorpions - Wind of change
Michael Jackson - Earth Song