Il trionfo di Jon Batiste


Il nome di Jon Batiste non è sicuramente ancora altisonante eppure ha letteralmente stracciato la concorrenza agli ultimi Grammy Awards. Ha annientato artisti del calibro di Justin Bieber, Olivia Rodrigo, Billie Eilish, re e regine del mainstreaming. Questo artista di 35 anni si è imposto con la qualità della sua musica e la particolarità della sua voce.

Era il favorito di questa edizione degli Oscar della musica americana ed effettivamente non ha deluso le aspettative: su 11 nomination si è portato a casa ben 5 statuette, sbaragliando letteralmente gli avversari.

Segno indiscutibile del suo talento e professionalità è l'ammirazione che manifestano i colleghi nei suoi confronti. Ha collaborato per anni infatti con Mavis Staples, Stevie Wonder e Lenny Kravitz, che gli ha consegnato uno dei premi vinti.

Jon Baptiste si è assicurato anche il riconoscimento più ambito: Album of the year con il suo "We Are", uscito nel 2021 e fin da subito salutato con recensioni entusiastiche, sia per il prodotto musicale in senso stretto del termine in quanto ottimo lavoro che mischia gospel, funk ed hip hop, ma anche per il suo significato squisitamente politico.

Tutto l'album è infatti pervaso dal movimento Black Lives Matter, che prendeva piede proprio nel 2020, anno in cui Jon Batiste ha lavorato alla maggior parte dei brani, che rispecchiano quel senso di ingiustizia e violenza e nello stesso tempo l'indignazione della società civile, che scese copiosa in strada a manifestare.

Commovente il discorso che con lucidità invidiabile ha scelto per la serata dei Grammy, ne riporto la traduzione: "Non esiste il miglior musicista, il miglior artista, il miglior performer, il miglior attore.

Le arti sono soggettive e io sono dell'idea che il compito di un artista sia quello di raggiungere una persona nel momento della vita in cui questa ne ha pù bisogno. Quello che faccio io è lavorare a testa bassa ogni giorno. Suono da quando ero ragazzino. Per me non è intrattenimento: è una missione spirituale".

Sono passati ben 14 anni dall'ultima volta che un artista di colore si guadagnò l' "Album of the year". Era infatti il 2008 quando Herbie Hancock vinse con "River: the Joni letters".
Che questo sia un buon auspicio per un anno ricco di ottima musica e di artisti che con sensibilità e talento ci raccontano il mondo incidendolo in un quadro musicale indimenticabile.

Teresa Moccia

Ti piacciono i nostri articoli? iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

GOSSIP E CURIOSITÀ

News dal mondo della musica

Eurythmics: 100 milioni di sterline per la reunion

28/11/2022

Gli Eurythmics, secondo alcune fondate indiscrezioni, starebbero per tornare insieme per cominciare un tour mondiale con tantissime date. A smuovere Annie Lennox e Dave Stewart sarebbe il vil denaro.

CONCERTI ED EVENTI

Bob Dylan rimborsa i fan per i finti autografi

25/11/2022

Bob Dylan è finito al centro delle polemiche per i finti autografi su un'edizione speciale del volume "The Philosophy of Modern Song".

GOSSIP E CURIOSITÀ

Abbey Road: ecco il trailer del documentario sui leggendari studi di registrazione

15/11/2022

E' appena uscito il trailer dell'attesissimo documentario sui leggendari studi di registrazione di Abbey Road.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Jovanotti: "Se Lo Senti Lo Sai"

11/11/2022

"Se Lo Senti Lo Sai" è il nuovo singolo di Jovanotti, in rotazione su tutte le radio e piattaforme digitali. Il brano anticipa l'album "Il Disco Del Sole", in uscita nel mese di dicembre.

NUOVE USCITE MUSICALI

Tracce da rave: il confine tra musica e rumore

10/11/2022

La musica da rave party spesso funziona solo nei rave. Si tratta di una questione "sociale" o è davvero inascoltabile?

CONCERTI ED EVENTI

Addio a Jerry Lee Lewis, il pianista del diavolo


Si è spento all'età di 87 anni nella sua casa di Memphis Jerry Lee Lewis, il pianista del diavolo. Con Elvis e Chuck Berry è considerato tra i padri fondatori del rock'n'roll, del quale ha incarnato prima di tutti lo spirito ribelle.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Memo profeta in patria

28/10/2022

Memo Remigi, durante la puntata di venerdì scorso della trasmissione Rai "Oggi è un altro giorno", ha allungato una mano sui glutei di Jessica Morlacchi. Il gesto, sfuggito ai telespettatori, è stato evidenziato in un servizio di "Striscia la notizia", diventando di dominio pubblico.

GOSSIP E CURIOSITÀ

X Factor 2022: devastazione bootcamp


Il campo di addestramento di X Factor 2022 miete le sue vittime e genera incertezze, con questo meccanismo crudele non tanto nell'assegnazione delle sedie, quanto nel successivo switch.

BAND EMERGENTI

Addio a Franco Gatti dei Ricchi E Poveri


Il baffo dei Ricchi E Poveri Franco Gatti si è spento all'età di 80 anni nella sua Genova. Era affetto dal Morbo di Crohn.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Sondaggio

Le canzoni sulla "Pace" - STOP WAR - Quale la tua preferita?

 
Risultati sondaggio
Plastic Ono Band - Give peace a chance
John Lennon - Imagine
Black Eyed Peas - Where is the love
Passengers - Miss Sarajevo
U2 - Peace on Earth
Bruce Springsteen - War
Bob Dylan - Blowin' in the wind
Scorpions - Wind of change
Michael Jackson - Earth Song